Laila

Primary tabs

“Mia mamma mi diceva: ‘Ricorda, tu non sei 50% italiana e 50 % tunisina, ma 100% italiana e 100% tunisina’ ”

Sono una migrante di seconda generazione, i miei genitori sono tunisini. Sono nata e cresciuta in un paesino della provincia italiana: parlavo italiano a scuola e arabo e francese a casa, e mi è sempre sembrato di vivere in entrambi paesi.

Studio scienze politiche e il mio sogno è quello di diventare una diplomatica italiana in Tunisia.

Da piccola le persone mi chiedevano  spesso “ti senti più italiana o tunisina?” e io non sapevo che rispondere. Allora mia madre mi disse: “ricorda, tu non sei 50% una e 50% l’altra. Non devi dividerti tra due realtà, sei completamente italiana e completamente tunisina”.

L’unico momento conflittuale che ho vissuto con la mia identità è stato nel 2001, dopo l’attentato alle torri gemelle. A scuola, i miei compagni di classe cominciarono a chiamarmi “la talebana”. Ma dopo quell’episodio, soprattutto grazie al supporto dei miei genitori, non ho più avuto problemi nel sentirmi italo-tunisina.

 

928 kmfrom home
Laila
Paese Attuale: 
Italia
Paese d'Origine: 
Italia

Condividi la Tua Storia:

This migrant's life story touches on the following Sustainable Development Goal(s):